| 
  • If you are citizen of an European Union member nation, you may not use this service unless you are at least 16 years old.

  • Finally, you can manage your Google Docs, uploads, and email attachments (plus Dropbox and Slack files) in one convenient place. Claim a free account, and in less than 2 minutes, Dokkio (from the makers of PBworks) can automatically organize your content for you.

View
 

PS_10_Gruppo_3

Page history last edited by PBworks 13 years, 2 months ago

Stato: bozza corretta, aggiungere qualche immagine

Valutazione al 14/feb: report 7 laboratorio = 8; test online = 8

PROBLEMA SPERIMENTALE n. 10 Gruppo 3

 

Hai a disposizione una sostanza elementare: 0,50 g di rame in polvere. Effettua un esperimento per vedere se siscaldando tale campione ad alta temperatura si ottiene un aumento di peso, una diminuzione di peso o solo un cambiamento superficiale senza variazioni di peso significative. Ipotizza una spiegazione plausibile per il risultato trovato.

 

CONCETTI UTILI

Il rame è una sostanza elementare

 

IDEE

pesiamo il rame, lo mettiamo a riscaldare, vediamo che succede poi lo ripesiamo.andiamo a vedere il libro e spieghiamo cosè successo.

 

 

PIANO OPERATIVO

  - pesare il rame con il recipiente;

  - scaldare tale sostanza elementare;

  - osservare il risultato;

  - pesare il rame e il recipiente in cui i trova;

  - spiegare il perché dei cambiamenti osservati.

 

 

DATI IN INGRESSO E OSSERVAZIONI

 

n° prova massa iniziale Cu massa crogiolo massa finale
     1     0,50     1,16    1,70
     2     0,50     23,91  24,464

 

Il rame è diventato nero

 

Il peso è aumentato

 

Raschiando lo strato superficiale nero si notava che all'interno era rimasto il rame normale

 

Altre osservazioni: il rame sembrava carbone

 

 

ELABORAZIONI INTERPRETAZIONI E CONCLUSIONI

 

n° prova incremento di massa % incremento sulla m di Cu iniziale
    1        0,54      0.01%
    2        0,55      0,01%

Non si capisce come avete calcolato la %, mentre avete confuso l'incremento di massa con la massa della sostanza dopo riscaldamento.

L'incremento di massa sarebbe: "di quanto è aumentata la massa di sostanza". Invece voi avete riportato "a quanto è arrivata la massa della sostanza"

Quindi nel 1° esperimento la massa di sostanza è passata da 0,50 a 0,54 grammi, e l'incremento è di 0,04 g (da 50 a 54 centesimi di grammo, sono 4 centesimi di aumento, o incremento). 4 centesimi su 50 significa 8 centesimi su cento, cioè 8%.

Nel secondo esperimento la massa passa da 50 centesimi di grammo a 55 centesimi, per cui l'incremento è di 5 centesimi. Cinque centesimi su cinquanta centesimi significa la decima parte, cioè 10 centesimi su cento, cioè il 10% di incremento.

I vostri calcoli sono corretti, come risulta ricavando l'incremento da massa finale complessiva - massa rame - massa recipiente:

1° esp.: 1,70 - 0,50 -1,16 = 0,04 g, che in percentuale, su 0,50 g, sono 0,04/0,50·100 = 8%

Mentre nel 2° esperimento si ha:

2° esp.: 24,46 - 0,50 - 23,91 = 0,05 g, che in percentuale, su 0,05g, sono esattamente la decima parte, cioè il 10%.

La tabella andava quindi compilata così:

n° prova incremento di massa % incremento sulla m di Cu iniziale
    1        0,04 g      8 %
    2        0,05 g      10 %

 

 

Il risultato dell'aumento di peso si può spiegare per esempio ipotizzando che il rame si è unito con l'ossigeno dell'aria diventando ossido di rame.

 

Questa ipotesi è avvalorata dalle seguenti osservazioni: il rame era annerito e se raschiato si vedeva ancora il rame.

 

 

In conclusione la trasformazione non ha interessato solo la sostanza elementare rame, ma anche l'ossigeno e il materiale nero ottenuto non era più rame, ma la sostanza composta ossido di rame (ossigeno+rame=composto ossido di rame).

 

 

TEST: http://www.divini.net/chimica/materiali/test/risc_rame_quiz.htm 

APPROFONDIMENTO: http://mattson.creighton.edu/PipetRxnCu-CuO/PipetRxnCu-CuO.html

Pagina di video dove si mostra come ritrasformare il composto ottenuto dal riscaldamento nuovamente in rame:

http://edivini.pbwiki.com/displacement

Comments (0)

You don't have permission to comment on this page.